Insetti di altri ordini

Contributo alla conoscenza dell’entomofauna della Riserva Naturale Foce dell'Isonzo

 

43 specie Pietro Zandigiacomo & Filippo Michele Buian

 

Nel corso del 2008 è stato condotto uno studio preliminare sull’entomofauna della “Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo” nell’ambito di una convenzione fra il Consorzio “Il Mosaico”, che gestisce operativamente la “Riserva”, e il Dipartimento di Biologia e Protezione delle Piante dell’Università di Udine; il responsabile scientifico del Progetto è stato il prof. Pietro Zandigiacomo.
Scarica la relazione finale (Pdf 111 Kb ).

La presente lista (tab. 1) considera solo specie rinvenute all’interno dell’area della Riserva Naturale in ambienti diversi, quali il bosco ripariale, il prato più o meno umido, la duna. Sono elencate specie appartenenti agli ordini Heteroptera, Homoptera, Coleoptera (per quest’ultimo taxon solo specie appartenenti a famiglie non strettamente legate all’acqua), Diptera e Hymenoptera. Le specie appartenenti agli ordini Odonata, Orthoptera e Lepidoptera rilevate nel corso del presente studio vengono qui omesse, in quanto sono per lo più incluse in altre checklist o lavori presentati e scaricabili in questo sito.

Per l’ordine sistematico e per la nomenclatura scientifica sono stati utilizzati i diversi fascicoli della Checklist delle specie della fauna italiana (salvo limitati aggiornamenti).

Fra le 43 specie elencate si segnalano entità fitofaghe (infeudate per lo più a determinati gruppi di piante), entità zoofaghe (in genere predatori), entità a regime alimentare misto (che si nutrono a spese di piante e animali) ed entità impollinatrici (necessarie per il mantenimento della biodiversità vegetale). Di interesse il rinvenimento anche di tre specie alloctone o “aliene” da tempo acclimatate, due provenienti dal continente americano e una da quello asiatico.

Tab. 1
Checklist di insetti di vari ordini rilevati nel territorio della Riserva Naturale Foce dell’Isonzo.
Abbreviazioni usate nella colonna “Categoria”: F = fitofago; Z = zoofago; S = saprofago; I = impollinatore; A = specie alloctona.



Udine, marzo 2009

Pietro Zandigiacomo & Filippo Michele Buian
Dipartimento di Biologia e Protezione delle Piante
Università di Udine
e-mail: pietro.zandigiacomo@uniud.it

 




stats