Le principali attività della Stazione Biologica

  • Promuovere ed eseguire studi e ricerche di carattere scientifico sugli aspetti biologici e naturalistici della Riserva Naturale Foce dell'Isonzo.

  • Svolgere la medesima attività estesa alle aree di interesse naturalistico del Friuli Venezia Giulia o di altri territori più vasti, anche a livello internazionale, attraverso il lavoro dei propri ricercatori ovvero mediante la collaborazione con altri Istituti o la consulenza di singoli specialisti di volta in volta incaricati.

  • Effettuare attività di monitoraggio nelle zone rilevanti sotto il profilo naturalistico, con particolare riferimento ai siti Natura 2000.

  • Definire ed aggiornare periodicamente i Piani di gestione delle aree protette e dei siti Natura 2000, fornendo di volta in volta agli amministratori ed agli operatori le indicazioni necessarie per la corretta gestione, tenuto conto della necessità di promuovere all'interno di tali aree attività e progetti volti alla conservazione biologico - naturalistica ed allo sviluppo delle attività didattiche, educative e di ecoturismo compatibili.

  • Mantenere i contatti con le istituzioni analoghe a livello nazionale ed internazionale al fine di promuovere ed organizzare incontri, scambi di esperienze, corsi, convegni, collaborazioni, ricerche congiunte, organizzazione di stages, elaborazione di tesi laurea, dottorati ecc.

  • Fornire la consulenza necessaria per la conduzione tecnico - scientifica delle aree comprese nelle aree protette, fornendo pareri su ogni altra questione di carattere tecnico - scientifico posta dai rispettivi organi gestori.

  • Formulare proposte per il potenziamento e la migliore operatività delle Riserve naturali.

  • Gestire le strutture esistenti presso l'Isola della Cona finalizzate all'accoglimento di soggetti appartenenti alla fauna selvatica in difficoltà, con l'obiettivo di provvedere, ove possibile, al loro reinserimento in natura una volta giudicati idonei.

  • Garantire le necessarie cure veterinarie ai soggetti ospitati nel Centro recupero fauna.

Nell'ambito delle aree protette in genere ed in particolare per la Riserva naturale della Foce dell'Isonzo, la Stazione Biologica svolge le funzioni di organo tecnico - scientifico, assolvendo il compito di:

  • fornire le direttive per la gestione;

  • aggiornare periodicamente piani e programmi;

  • valutare la compatibilità delle attività che vengono svolte all'interno della zona protetta con le finalità di conservazione di habitat e delle specie di rilevanza naturalistica;

  • promuovere, partecipare o organizzare incontri tecnico - scientifici o divulgativi di vario livello;

  • promuovere la conoscenza dell'area di cui si tratta;

  • produrre elaborati (relazioni, studi, stampati) di natura tecnico - scientifica e/o divulgativa, a seconda delle richieste o delle necessità;

  • promuovere la collaborazione con altri enti, istituti, organizzazioni che si occupano di conservazione della natura, ricerca e gestione;

  • fornire assistenza e consulenza gratuita nel caso delle attività di recupero e risanamento della fauna selvatica in difficoltà, con speciale riguardo per le specie maggiormente minacciate.




stats