Categories: segnal2011
      Date: feb 21, 2012
     Title: Aggiornamento oche 2011-12


2.870 lombardelle!!





Di seguito verranno elencati i conteggi più significativi autunnali ed invernali (2011-2012) delle popolazioni di oche presenti nella Riserva Naturale e nelle aree circostanti. Si rimanda a {cms_selflink page='luoghi-e-zone-principali' text='questa '}pagina per la localizzazione delle zone di osservazione.
Osservatori (SC=Silvano Candotto, KK=Kajetan Kravos, FP=Fabio Perco, NP=Nicoletta Perco,  IZ=Ignazio Zanutto)

Per ulteriori approfondimenti potete scaricare il seguente lavoro di Nicoletta Perco:
Perco N., 2009 - Osservazioni eco-etologiche sul genere Anser nell’area della foce dell’Isonzo. Tesi di laurea. - Univ. degli studi di Trieste. AA 2007-2008. pp 209. (1ª parte 4.127 Kb PDF; 2ª parte 1.620Kb PDF)

a cura di K. Kravos


OCA GRIGIA Anser anser


La specie è stata reintrodotta nei ripristini ambientali dell’Isola della Cona tra il 1990 e il 1995, con lo scopo di formare una colonia nidificante che svolgesse un ruolo ecologico nel mantenimento di praterie umide e fungesse anche da attrazione i soggetti in migrazione (Perco et al., 1998). Alla popolazione residente si aggregano nei mesi invernali e durante la migrazione pre-riproduttiva oche provenienti da altre zone, prevalentemente originarie delle aree dell’Europa centrale. Dopo un periodo iniziale di scarso successo riproduttivo, nullo in alcuni anni (Utmar in Parodi, 1999), si è verificato dal 1999 un netto incremento della popolazione stanziale (da 55 ind. nel 1999 ad oltre 400 individui nel 2010), favorito dalla creazione di nuovi ripristini ambientali con bassa vegetazione che favoriscono l’alimentazione dei pulli e, grazie all’assenza di ostacoli visivi, offrono maggiore protezione nei confronti della predazione della Volpe (Kravos et al., 2005).
La stessa tendenza positiva è stata rilevata per gli stormi che utilizzano la Riserva naturale in inverno (da 60 ind. nel dicembre 1996 a 1245 ind. nel dicembre 2010). L’incremento degli stormi svernanti (fig. 1) deriva oltre che dall’aumento dello stormo ferale, dalla presenza, per periodi sempre più prolungati, di un sempre più numeroso gruppo di uccelli provenienti dall’Europa centrale, fatto confermato dalla presenza di soggetti marcati con collari. L’effetto di attrazione da parte delle oche residenti è stato notevole anche a carico di Anser albifrons e A. fabalis.

Osservazioni periodo autunnale-invernale 2011-2012:

20.09.2011 - 495 ind. ripristino A (SC) Probabilmente ancora individui della popolazione locale
17.10.2011 - 757 ind. ripristino A (SC) Aumentano...
19.10.2011 - 930 ind. ripristino A (SC) Compresi individui di popolazioni estere
17.11.2011 - 1.270 ind. ripristino A (SC)
18.11.2011 - 1.357 ind. ripristino A (SC)
30.11.2011 - 1.409 ind. ripristino A (SC) Numero più alto per Novembre
---------------------------------------------
19.01.2012 - 594 ind. nei ripristini A e A1 (SC)
02.02.2012 - 1.606 ind. varie zone (SC e KK) Numero più alto finora!

 





Fig. 1 - Anser anser: Incremento della popolazione svernante nel periodo 1996-2010


OCA LOMBARDELLA Anser albifrons


ANSAL_Cona_05012011_fotoK_Kravos

Presente durante le migrazioni e lo svernamento. Nella seconda parte dell’inverno 2002/2003 si è avuta una eccezionale presenza della specie nella Riserva, con oltre 3000 ind. censiti in gennaio e febbraio: max. 3260 ind. il 06.02.2003 (Azzolini et al. 2003). Sono noti casi di bracconaggio, effettuati nella zona F e B. Frequenta il ripristino di A, i prati umidi di A1, ma anche le zone coltivate in B ed F e le piane di marea in C. Effettua regolari spostamenti giornalieri tra l’Isola della Cona, la Valle Cavanata e le zone coltivate circostanti (Terranova e Fossalon). In alcuni anni recenti due-tre individui, probabilmente feriti, ma comunque volanti, hanno frequentato i ripristini in A e A1 nei mesi primaverili ed estivi.


Osservazioni periodo autunnale-invernale 2010-2011:

01.10.2011 - 3 ind. ripristino A (Bruno Furlan) Segnalazione molto precoce per il FVG.
05.10.2011 - 10 ind. ripristino A (IZ)
08.10.2011 - 14 ind. ripristino A (A. Marcone)
12.10.2011 - 22 ind. ripristino A (SC)
19.10.2011 - 59 ind. ripristino A (SC)
14.11.2011 - 122 ind. ripristino A (SC)
17.11.2011 - 188 ind. ripristino A (SC)
18.11.2011 - 215 ind. ripristino A (SC)

30.11.2011 - 362 ind. ripristino A (SC)
06.12.2011 - 420 ind.
ripristino A (SC)
13.12.2011 - 500 ind. ripristino A (SC)

------------------------------------------------
10.01.2012 - 950 ind. campi di erba medica B (SC
18.01.2012 - 1001 ind. campi B (SC)
31.01.2012 - 1.080 zona Terranova (SC)
09.02.2012 - 1.220 zona Terranova (SC, KK)
10.02.2012 - 1.400 zona Terranova (SC, KK, M. Toller) + 900 a Fossalon (SC, MT)
21.02.2012 - 2.870 Terranova (F) e Borlecce (B) (S. Candotto)


Fig. 2 - Medie dei numeri di A. albifrons censite nel periodo invernale 1996-2009.

PRIME SEGNALAZIONI AUTUNNALI PER LA RISERVA NEL PERIODO 2001 - 2011:

29-nov-2001, 2 ind.
26-nov-2002, 4 ind.
24-ott-2003, 2 ind.
22-nov-2004, 6 ind.
27-ott-2005, 4 ind.
19-ott-2006,  2 ind.
24-ott-2007, 3 ind.
02-nov-2008, 7 ind.
12-ott-2009, 1 ind.
08-ott-2010, 3 ind.



OCA GRANAIOLA Anser fabalis



Presente regolare tra dicembre e marzo in A e A1 e nelle zone di bonifica di B e F o, più raramente, nelle zone di marea di C; in alcuni anni si osservano già in ottobre e novembre. Un soggetto volante, ma probabilmente menomato, ha estivato nel 1997. I numeri variano tra alcuni individui fino a stormi di 200. La specie effettua regolari spostamenti giornalieri tra l’Isola della Cona, la vicina valle Cavanata e le zone coltivate a cereali invernali di Terranova e Fossalon. Generalmente si associa all’Oca lombardella e all’Oca selvatica.


Osservazioni periodo autunnale-invernale 2011-2012:

08.10.2011 - 3 ind. ripristino A (A. Marcone) data molto precoce per il FVG
11.10.2011 - 3 ind. ripristino A (SC)
19.10.2011 - 4 ind.
ripristino A (SC)
17.11.2011 - 6 ind. ripristino A (SC)
19.01.2012 - 5 ind. A1 e B (SC)
31.01.2012 - 6 ind. zona Terranova (F) (SC)
10.02.2012 - 6 ind. zona Terranova (F) (SC, KK, MT, P. Utmar)


Fig. 2 - Medie dei numeri di A. fabalis censite nel periodo invernale 1996-2009.


PRIME SEGNALAZIONI AUTUNNALI PER LA RISERVA NEL PERIODO 2001 - 2011

26-dic-2001, 16 ind.
27-dic-2002, 12 ind.
10-dic-2003, 1 ind.
26-ott-2004, 2 ind.
2005: nessuna in autunno
15-dic-2006, 3 ind.
31-ott-2007, 1 ind.
26-dic-2008, 5 ind.
25-ott-2009, 1 ind.
18-nov-2010, 1 ind.


Bibliografia citata:

AZZOLINI M., KRAVOS K., PANZARIN L., PASSARELLA M., SGORLON G. & EBN Italia, 2003. Risultati del censimento nazionale delle oche (generi Anser e Branta), febbraio 2003. Avocetta 27: 29.

KRAVOS K., S. CANDOTTO, F. PERCO, P. E. PISA, 2005. Incremento e consolidamento della popolazione di oca selvatica Anser anser nella Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo (GO). Atti del XIII Conv. Ital. Ornit. Avocetta.

PARODI R. (red.) 1999. Gli uccelli della provincia di Gorizia. Pubblicazione Museo Friulano di Storia Naturale. Udine. N. 42: 1-356.