Segnalazioni

nov 29, 2010

Premio internazionale - Nagoya




NAGOYA GREEN AWARD

Riconoscimento internazionale alla
Riserva naturale Foce dell’Isonzo – Isola della Cona


Martedì 26 Ottobre 2010 a Nagoya, in Giappone, nell’ambito della decima Conferenza  sulla Convenzione Mondiale sulla Biodiversità, la WWN – World Wetland Network, "Rete Internazionale delle Zone Umide", che coinvolge circa 200 organizzazioni non governative impegnate nella difesa delle aree palustri in tutto il mondo, ha conferito alla Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo - Isola Cona il :"Green Award – Best Wetland Restoration Project" per il continente europeo, vale a dire il "premio verde per il miglior progetto di rinaturazione".
Il "WWN Award" è un premio istituito in collaborazione con la Fundaciòn Biodiversidad e la WWT – Wildfowl & Wetlands Trust per riconoscere e condividere le migliori pratiche nella gestione delle aree umide.

Il "Green Award", d'altro canto, è un titolo che attesta i grandi risultati raggiunti nella riqualificazione e nel recupero di un sito dall’elevato valore in termini di biodiversità ed, in particolare per quanto riguarda l’Isola della Cona, nel coinvolgimento delle comunità locali e nella gestione della fauna e della flora, categorie nelle quali l'area protetta in questione si è distinta sopra molte altre a livello mondiale, nonostante le piccole dimensioni. Si tratta quindi, nel medesimo tempo, di un premio al lavoro svolto e di uno stimolo a continuare in questa direzione, per raggiungere livelli sempre più alti nella conservazione e valorizzazione del patrimonio naturale del nostro territorio.

ll premio è stato consegnato dal dott. Chris Rostron, presidente del WWN e del Wetland Link International alla delegazione italiana del Ministero Ambiente, presente a Nagoya, a  testimonianza di come questo risultato porti lustro e credito all'intero sistema della aree protette nazionali.



L'ambito riconoscimento si aggiunge a vari altri sino ad ora ottenuti nel corso degli anni. Ricordiamo: il Premio nazionale "Airone d'oro", conferito  nel 1994 a Fabio Perco, assieme al fratello Franco, per l'ideazione e la progettazione degli interventi fondamentali alla Cona; quello alla “Migliore riserva d’Italia per il birdwatching”, da parte di European Birdwatching Network (EBN Italia) nel 2007  e, nel 2010, l'inserimento da parte del quotidiano La Repubblica su proposta della Lega Italiana per la Protezione degli Uccelli nella lista delle 10 mete più ambite per chi volesse ammirare l’avifauna della nazione.

Nella foto sopra la cerimonia di consegna dell'analogo riconoscimento assegnato al famoso "Lago Natron" in Tanzania, sito riproduttivo tradizionale per centinaia di miglia di esemplari di Fenicottero minore (Phoenicopterus minor), durante la medesima cerimonia a Nagoya in Giappone.
Per l'Organo Gestore della Riserva Naturale e per tutti coloro che in essa operano è  fonte della massima soddisfazione il fatto che la Riserva Naturale Foce Isonzo sia stata assimilata e per molti versi messa al medesimo livello rispetto a zone umide di tale rilevanza mondiale.


< Indietro Credits
Avanti > Segnalazioni 2010



stats